Seleziona una pagina

Incontri a distanza di Metodo Caviardage in tempo di COVID19.

Buon pomeriggio a tutti.
Mi è arrivata la richiesta da due formatrici di condurre attività online.
Ho riflettuto a lungo a riguardo. E sebbene io sia convinta che i nostri corsi non possano effettuarsi a distanza, comprendo che questo che stiamo attraversando è un periodo molto particolare, unico. Il Metodo Caviardage è uno strumento di cura di sè che può alleviare le giornate di tante persone recluse in casa, è di grande aiuto per tanti: lo stiamo vedendo dalla grande partecipazione e condivisione di lavori nel gruppo pubblico. Ci viene chiesto ora di rivedere alcune scelte metodologiche.
E’ arrivato il momento di mettere a disposizione della comunità la nostra competenza, ma come dono.
Ritengo però che sia necessario preservare il dialogo, l’interazione, il contatto e, per tale motivo gli incontri dedicati al Metodo Caviardage, in via del tutto eccezionale, fino a fine emergenza, potranno tenersi solo se sono salve queste condizioni:
  • uso di piattaforme che permottono questo scambio di pensieri, voci, emozioni, ad esempio Skype o ZOOM.
  • gli incontri saranno esperienziali (non corsi base o I livello) e GRATUITI
  • vi sarà una programmazione curata nel gruppo formatori e presentata nel gruppo pubblico affinchè non vi siano accavallamenti di date.
  • non sarà possibile registrare gli incontri e proporli ad altri gruppi: ogni incontro dovrà essere vissuto come esperienza unica e irripetibile perchè vissuta nell’attimo presente.
  • i codici o link per avviare le attività saranno inviati privatamente alle persone che faranno parte del vostro incontro in modo da darvi la possibilità di interagire con un numero massimo di utenti.
  • – importante sarà creare una minischeda con il nome dell’attività e breve descrizione, la tecnica coinvolta e il materiale necessario. L’incontro sarà interattivo e laboratoriale, non teorico.
  • ogni formatrice/formatore sarà libera/o di creare la propria attività esperienziale.
Attendo i vostri pensieri in merito, il confronto è aperto nel gruppo facebook dedicato ai formatori.
Vi abbraccio tutti, Tina.